Scomparso Chris Cornell, voce dei Soundgarden e degli Audioslave


, in Rock
18 maggio 2017 0 commenti

Il mondo del rock è totalmente sotto choc per la scomparsa “improvvisa e inattesa” di Chris Cornell, il cantante degli Audioslave […]

Il mondo del rock è totalmente sotto choc per la scomparsa “improvvisa e inattesa” di Chris Cornell, il cantante degli Audioslave e dei Soundgarden. Il musicista è morto all’MGM Grand Casino Hotel a Detroit, mentre si trovava in tour con i Soundgarden. La notizia è stata comunicata dal suo agente Brian Bumbery.

Cornell aveva 52 anni. Non sono ancora giunti i dettagli sulle cause della morte, mentre la sia famiglia chiede di rispettare la sua privacy. I parenti e i familiari dicono che collaboreranno “a stretto contatto con le autorità mediche per stabilire le cause del decesso”. La polizia di Detroit sta nel frattempo indagando su un possibile suicidio, “anche se è ancora presto per trarre delle conclusioni”.

Bumbery ha aggiunto che la moglie e la famiglia di Cornell sono tutti sotto shock. Chris Cornell, era nato a Seattle e suo vero nome era Christopher Boyle. Il cantante ha tre figli: la prima, Lillian Jean, avuta con la prima moglie Susan Silver, la seconda figlia Toni (2004) e infine un figlio, Christopher Nicholas (2005) avuti con la seconda moglie Vicky Karayiannis.

Solo poche ore prima del decesso, Cornell aveva fatto un concerto con i Soundgarden al Fox Theater di Detroit. L’ultimo post pubblicato sul suo profilo Twitter risale alle 20,06 di Detroit (ovvero le 2 e 06 in Italia): “#Detroit finally back to Rock City!!!!”, aveva scritto Cornell pubblicando anche una foto del teatro. Nel concerto si sono sentite venti canzoni, nelle quali la sua voce non aveva tradito alcun tipo di problema.

Cornell era tornato con i Soundgarden per la reunion del 2010, continuando poi la collaborazione fino a oggi. Nella prima parte della sua carriera era stato il frontman della band dal 1984 al 1997. Con la storica band grunge aveva realizzato un gran numero di successi, a cominciare da Superunknown, l’album che nel 1994 andò al primo posto in classifica in America e che ha venduto oltre nove milioni di copie nel mondo.

[fonte: Repubblica.it]



Tags: , , , ,