Al cinema “Sully”: la tragedia che diventò miracolo


, in Drammatico
23 novembre 2016 0 commenti

A 65 anni, oggi Chesley Sullenberg può vedersi immortalato da Tom Hanks nella pellicola Sully di Clint Eastwood che aspira agli Oscar […]

A 65 anni, oggi Chesley Sullenberg può vedersi immortalato da Tom Hanks nella pellicola Sully di Clint Eastwood che aspira agli Oscar 2017. Sully, come è stato soprannominato il protagonista dopo gli eventi del 15 gennaio 2009, oggi è considerato un eroe, ma allora, al momento di salire su quell’airbus dell Us-Airways in partenza dall’aeroporto La Guardia di New York, diretto a Charlotte in North Carolina, non avrebbe mai pensato di diventarlo e tantomeno ne poteva immaginare il motivo.

La vicenda vide l’aereo pilotato da Sullenberg, appena decollato, improvvisamente davanti a uno stormo di oche che non riuscì a evitare. Gli animali morirono, mentre il velivolo ebbe conseguenze irreversibili: motori rotti e uno squarcio nella carlinga, ma questo fu evidente solo in un secondo momento. A bordo c’erano 155 persone: la caduta era inevitabile. Sully invece procedette a un ammaraggio di fortuna e tutti i passeggeri si salvarono. Fu un vero miracolo.

Nelle sale americane dal 9 settembre, il film ha già incassato oltre 35 milioni di dollari ed è il favoritissimo per i prossimi Oscar, riconfermando ancora una volta la bravura e le capacità di Clint Eastwood come regista.

[fonte: ilgiornale.it]



Tags: , , , , ,